• Fashion

Church's si rinnova?

La maison inglese, i modelli più famosi e la sua ultima novità.

Church's, azienda storica nel settore calzaturiero, nasce nel 1873 grazie a Thomas Church e i suoi tre figli Alfred, William e Thomas Jr. L'azienda inglese è specializzata in calzature classiche ed eleganti in cuoio sia maschili che femminili, il tutto rigorosamente realizzato artigianalmente nell'unico stabilimento di produzione a Northampton.

Church's senza dubbio è sinonimo di qualità, una qualità ormai affermata grazie alle accurate tecniche di lavorazione e i materiali di prima scelta. Basti pensare che la realizzazione di un loro paio di scarpe richiede circa 250 passaggi e otto settimane di lavoro! Modello storico dell'azienda è la classica Derby; fra tutti è impossibile non citare la "Shannon", una scarpa dalla linea super pulita ed elegante, realizzata con un unico pezzo di cuoio completamente privo di segni e difetti; la tomaia è liscia, non ha cuciture e rende la scarpa versatile per quasi tutte le occasioni. Simile, ma con qualche dettaglio in più, è il modello "Oxford" full brogue con la tomaia traforata.

Ma Church's ne ha veramente per tutti i gusti! Risale al 1929 il modello originale della celeberrima "Shangai", questa scarpa ha ridefinito completamente la calzatura da uomo e Church's ha deciso di riproporla conferendogli un look volutamente vintage.

Per ciò che riguarda le calzature da donna, la Derby "Misty" rappresenta anch'essa un classico degli anni cinquanta, ma squisitamente rivisitato, e poi si sa, il contrasto bianco/nero sarà sempre un must!

Insomma, un tripudio di qualità! Il merito di tutto questo è in primis nella materia prima, Church's per le sue scarpe fa un'accurata selezione di pelli provenienti dalle concerie di tutto il mondo. A completare il tutto, un'infinità di accurate tecniche di lavorazione, che vanno dal colore, alla lucidatura fatta a mano, fino all'utilizzo di particolari creme che ne esaltano le caratteristiche. Ma l'azienda inglese non si è fermata di certo qui...

Da pochissimo, infatti, ha affiancato alle sue splendide e classiche stringate una linea di scarpe sempre più vicina all'uomo contemporaneo: la sneaker! Ebbene sì, si chiama "Mirfield" la nuova sneaker lanciata dalla maison. Punti a favore? Di certo la loro fattura, ma per il resto... La loro linearità forse troppo "pulita" le rende per così dire poco innovative, se non per l'introduzione del rosso in uno di questi nuovi modelli.

Questa volta, quindi, per Church's niente applausi, ma solo un augurio: quello di continuare sempre ad essere un indiscutibile emblema di eleganza!

Giulia Goracci

SUGGESTED ARTICLES

Faith Connexion, quando i proverbi non sbagliano

Faith Connexion, quando i proverbi non sbagliano

Se bisognasse attribuire una parola a questo giovane brand francese LICHT sceglierebbe "mistero". Venite a scoprire di più sul marchio parigino che vi catturerà per il suo stile e la sua filosofia.

Read more

Adieu Alexander, bienvenue Demna

Adieu Alexander, bienvenue Demna

Tutto quello che c'è da sapere su Demna Gvasalia, nuovo direttore artistico di Balenciaga.

Read more

Elio Fiorucci è stato una rottura

Elio Fiorucci è stato una rottura

Gli anni 70 possono definirsi gli anni dell'opulenza spartana, della democratizzazione, del consumo signorile, della frustrazione e dei disagi di intere generazioni di borghesi spiazzate che per anni avevano sognato di vestire da signore: e questo è stato al 99% colpa di Elio Fiorucci.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.