• People

Rivoluzione Iceberg: Arthur Arbesser alla guida creativa

Il trentatrenne Arthur Arbesser, designer austriaco, con un passato di sette anni presso il team di Giorgio Armani, sarà a capo della linea donna di Iceberg e debutterà a settembre con la collezione Primavera-Estate 2016.

Iceberg, il marchio di moda fondato nel 1974 e tra i più solidi della scena italiana, ha il suo nuovo direttore creativo per la linea femminile: Arthur Arbesser, alias uno dei nomi attuali più interessanti, nonché una scelta meritata che arriva in un momento che non poteva essere migliore. La nomina è stata infatti annunciata durante l'ottantottesima edizione di Pitti, dove Arbesser ha portato in passerella la sua nuova collezione Primavera-Estate 2016, stagione con la quale debutterà, a settembre, anche per il brand del gruppo Gilmar nelle prossime sfilate donna a Milano. “Da sempre il brand si è contraddistinto per la ricerca, le nuove tendenze e lo scouting di giovani creativi. Arthur incarna al tempo stesso il DNA del brand e l’artigianalità del Made in Italy”, ha affermato Paolo Gerani patron del marchio Iceberg. 

Trentatré anni, viennese doc trapiantato a Milano, Arthur ha studiato alla Central Saint Martins di Londra e, prima di diventare indipendente e lanciare la sua omonima linea, ha lavorato con piacere per molti anni per Giorgio Armani, arricchendo, così, il suo background di esperienza nel Fashion Business. Se siete a Milano, peraltro, vi potrebbe addirittura capitare di vederlo in giro per la città in sella ad una bicicletta vintage, con i suoi capelli scompigliati diventati, ormai, il suo marchio di fabbrica oltre ad un sorriso fresco come il proprio brand. 

La sua storia italiana inizia nel 2013 con la vittoria del concorso “Who’s on Next?” e continua poi, con la candidatura al premio LVMH 2015, fino al prossimo debutto in passerella anche con la propria e originale linea alla Milano Fashion Week di settembre. Nel mezzo ci sono anni di lavoro e sacrifici comunicati sempre con un tocco personalissimo, che ha fatto diventare le sue presentazioni delle vere chicche, come l'ultima con la quale è tornato a collaborare con l'architetto Luca Cipelletti e inviando la stampa nella sua Vienna ricreata a Milano nel Salone dei Tessuti Galtrucco, con un piccolo esercito di principesse bionde con il viso incorniciato da trecce alla tirolese sulle note di Schubert, suonate al pianoforte da Antoinette van Zabner

Arthur Arbesser si è detto, perciò, particolarmente soddisfatto di questa "chiamata" da parte di Iceberg e dell’incarico assegnatogli: “Iceberg significa colore, grafica, qualità e ironia, che sono tutte caratteristiche nelle quali credo. Sono onorato di continuare la storia quarantennale di questo iconico marchio italiano”. 

L’appuntamento è, dunque, a settembre: in occasione di Milano Moda Donna potremmo scoprire il nuovo e affascinante corso di Iceberg ed assistere, così,  alla prima sfilata di Arbesser per il brand. 

Ad Arthur, che appreziamo e sosteniamo fin dalle sue prime collezioni, tutti i complimenti e gli in bocca al lupo di Licht Magazine. 

Alessandra Rosci

SUGGESTED ARTICLES

Stampe check: un classico è per sempre

Stampe check: un classico è per sempre

I quadretti ritornano dal passato e diventano la nuova fantasia di tendenza per la Primavera/Estate 2016, rivisitati, però, in una chiave contemporanea e disegnati nei colori più in voga per la stagione calda.

Read more

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone rivela due colori che porteranno nei vostri armadi ventate di serenità ed entusiasmo.

Read more

Karl Lagerfeld, radiografia di un genio

Karl Lagerfeld, radiografia di un genio

A Karl, stilista, regista e fotografo, è stato affidato il titolo di Kaiser della moda contemporanea, la nomina che veniva assegnata agli imperatori della Germania del Sacro Romano Impero. Scopriamo perché.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.