• Fashion

No Gender

La moda è sempre un passo avanti.

  • Negli anni venti Chanel introduceva il pantalone nel guardaroba femminile.
  • Negli anni sessanta Mick Jagger e Brian Jones si scambiavano i vestiti con le loro fidanzate.
  • Negli anni settanta Giorgio Armani destrutturava la giacca da uomo facendola diventare il pezzo forte di tutti gli armadi femminili.
  • Nel 2015 Selfridges e Thecorner.com aboliscono il sesso nell'industria dell'abbigliamento dando vita ai primi store NO GENDER della storia.

Chiunque abiti su questo pianeta ne avrà sentito, letto e probabilmente anche affrontato una conversazione al riguardo: il NO GENDER è uno dei temi più chiacchierati del momento.

Tutti vogliono dire la loro, tutti sembrano essersi fatti un'idea in proposito, persino Facebook si è lasciato coinvolgere introducendo 59 opzioni di genere al posto della classica e oscurantista scelta “uomo/donna”, ma a muovere la prima pedina in favore del cambiamento è stato il mondo della moda dando il via ad una nuova ripartizione, forse la più grande a cui ci si sia mai rivolti finora.

La sezione no gender su thecorner.com e Agender nello store di Selfridges, sono state create per permettere ai clienti di scegliere cosa indossare senza sottostare ad alcuna convenzione sociale, abolendo i paletti antropologici che fino ad oggi hanno bloccato i desideri degli individui costringendoli a sottomettersi ad invisibili leggi suntuarie. 

Nel futuro si prospetta una moda più neutrale, che si spingerà oltre lo stile androgino e che punterà piuttosto al modo di sentirsi delle persone al di là delle etichette. Vi starete chiedendo se questo cambiamento non renderà tutto ancora più sterile, forse, ma sicuramente anche più reale.

Serena Scozzafava

SUGGESTED ARTICLES

Bex Sheers e Nick Hudson: The Forgotten

Bex Sheers e Nick Hudson: The Forgotten

E' autodidatta, istintiva e creativa Bex Sheers, stylist e consulente creativa di Sidney, Australia, che oggi vive e lavora a New York. Influenzata dalle sottoculture, fortemente ossessionata dall'immagine e dall'edonismo giovanile, è attratta da perfezione e imperfezione e ha insito un realismo spontaneo; con una narrazione evocativa e con tematiche moderne, infatti, crea personaggi dinamici.

Read more

"Tie-Dye or not Tie-Dye", that is the question

Dalla cultura hippie dell'America anticapitalistica degli anni '60 alle catwalks più prestigiose, è la fantasia tie-dye la vera protagonista di questa spring-summer 2016.

Read more

Profumerie di nicchia: quando l'olfatto è di lusso

Profumerie di nicchia: quando l'olfatto è di lusso

Vivere emozioni attraverso essenze d’autore.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.