• Fashion

Mach Three: tutti pazzi per gli occhiali da sole DITA

Stile, qualità, vestibilità e materiali lussuosi. Venite a scoprire il terzo capitolo della famosa serie "Mach" che ricorda la classica forma aviator, per dare un tocco unico e originale ai vostri look.

"Con gli occhiali sono Jack Nicholson: senza, sono grasso e ho 60 anni".

Il pluripremiato attore statunitense fa notare chiaramente come nascondere lo sguardo dietro un paio di occhiali da sole possa cambiare e stravolgere non solo il proprio look ma anche la personalità. Un dettaglio glamour che fa la differenza e che diventa indispensabile per la bella stagione ormai alle porte. Stile chic-meccanico, estetica audace, design innovativo e sofisticato, accurata scelta dei materiali e manifattura artigianale sono le caratteristiche che contraddistinguono il prestigioso marchio di occhialeria DITA.

I due amici d'infanzia John Juniper e Jeff Solorio condividono da sempre la passione per la fotografia, il cinema e il design. Insoddisfatti dei prodotti di scarsa qualità offerti dal mercato dell'occhialeria, nel 1995 i due designer decisero di fondare il marchio DITA a Los Angeles con l'obiettivo di creare occhiali innovativi, unici e che potessero soddisfare le richieste di tutti i possibili clienti.

Design innovativo, materiali di pregio e come detto alta artigianalità, infatti gli occhiali vengono anche prodotti in Giappone in alcune delle fabbriche più antiche a conduzione familiare, dedicate proprio alla manifattura di occhiali. La creazione di ogni singolo paio di occhiali può richiedere quasi 320 fasi di lavorazione e oltre otto mesi e nel momento in cui il processo di produzione è terminato, viene stampata la sigla DITA sul modello.

Famosi e richiesti in tutto il mondo, i designer hanno avuto la grande capacità di creare un prodotto in grado di soddisfare le esigenze di tantissime persone e soprattutto di celebs, stilisti e trend setter che non riescono proprio a farne a meno, come il cantante Adam Lambert, Kevin Hart e Bobby Shmurda. Il marchio prende ispirazione dalle atmosfere super glamour della Golden Age di Hollywood e anche dalla bellezza meccanica della rivoluzione industriale, in modo tale da poter creare un prodotto riproducibile all'infinito. DITA ha siglato una collaborazione con Thom Browne, ma come spesso raccontano i due creatori le ispirazioni vengono in modo molto naturale, come accadde per il modello da donna "Hurricane" con i bordi frastagliati per accentuare lo sguardo: Juniper e Solorio hanno preso spunto da un cliente che rideva nella lobby di un hotel alle Bahamas.

Numerosi i modelli proposti, da "Vesoul" a forma cat-eye, "Eclipse", "Freebird" che ricorda il glamour degli anni '70 ma soprattutto la serie di modelli "Mach", gli occhiali da sole da uomo e da donna dall'inconfondibile forma aviator rivisitati con tocchi moderni e contemporanei.

La serie "Mach", che comprende i modelli Mach-One, Mach-Two e Mach-Three dalla classica forma aviator sembra ispirata a Ernst Mach, uno dei filosofi della scienza più influenti del XIX secolo. Il suo più famoso contributo aveva a che fare con la velocità del suono e l'onda d'urto prodotte a velocità supersonica, ottenendo anche un'immagine delle onde prodotte quando un proiettile rompe la barriera del suono. I numeri di Mach definiscono il rapporto tra una velocità macroscopica e la velocità di propagazione delle onde longitudinali nel mezzo considerato come, ad esempio, un aereo. Mach 1 significa viaggiare a una velocità pari a quella del suono e Mach 2 al doppio della velocità del suono. Curioso no?

A gennaio 2014 DITA ha aperto il suo primo flagship store a New York nel cuore di SoHo insieme a quelli di Newport Beach, Los Angeles e Tokyo, inoltre nella boutique Onpedder di Singapore e Hong Kong è stata lanciata la customizzazione degli occhiali, in modo da poter scegliere le lenti da applicare ai modelli Hurricane, Condor e Heartbreaker.

Cosa aspetti ad indossarli?

Claudia Brizzi

SUGGESTED ARTICLES

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone rivela due colori che porteranno nei vostri armadi ventate di serenità ed entusiasmo.

Read more

Vogue China: quale futuro?

Vogue China: quale futuro?

I (probabili) sviluppi del più grande magazine di moda nel più grande dei paesi.

Read more

Fascino metropolitano e carattere sperimentale: la nuova eleganza porta il nome di Proenza Schouler

Fascino metropolitano e carattere sperimentale: la nuova eleganza porta il nome di Proenza Schouler

Il brand fondato e diretto dai due amici ed ex-compagni di studi alla Parsons School, Jack McCollough e Lazaro Hernandez, è diventato una realtà di riferimento attesissima della fashion week newyorkese.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.