• Fashion

Mach Three: tutti pazzi per gli occhiali da sole DITA

Stile, qualità, vestibilità e materiali lussuosi. Venite a scoprire il terzo capitolo della famosa serie "Mach" che ricorda la classica forma aviator, per dare un tocco unico e originale ai vostri look.

"Con gli occhiali sono Jack Nicholson: senza, sono grasso e ho 60 anni".

Il pluripremiato attore statunitense fa notare chiaramente come nascondere lo sguardo dietro un paio di occhiali da sole possa cambiare e stravolgere non solo il proprio look ma anche la personalità. Un dettaglio glamour che fa la differenza e che diventa indispensabile per la bella stagione ormai alle porte. Stile chic-meccanico, estetica audace, design innovativo e sofisticato, accurata scelta dei materiali e manifattura artigianale sono le caratteristiche che contraddistinguono il prestigioso marchio di occhialeria DITA.

I due amici d'infanzia John Juniper e Jeff Solorio condividono da sempre la passione per la fotografia, il cinema e il design. Insoddisfatti dei prodotti di scarsa qualità offerti dal mercato dell'occhialeria, nel 1995 i due designer decisero di fondare il marchio DITA a Los Angeles con l'obiettivo di creare occhiali innovativi, unici e che potessero soddisfare le richieste di tutti i possibili clienti.

Design innovativo, materiali di pregio e come detto alta artigianalità, infatti gli occhiali vengono anche prodotti in Giappone in alcune delle fabbriche più antiche a conduzione familiare, dedicate proprio alla manifattura di occhiali. La creazione di ogni singolo paio di occhiali può richiedere quasi 320 fasi di lavorazione e oltre otto mesi e nel momento in cui il processo di produzione è terminato, viene stampata la sigla DITA sul modello.

Famosi e richiesti in tutto il mondo, i designer hanno avuto la grande capacità di creare un prodotto in grado di soddisfare le esigenze di tantissime persone e soprattutto di celebs, stilisti e trend setter che non riescono proprio a farne a meno, come il cantante Adam Lambert, Kevin Hart e Bobby Shmurda. Il marchio prende ispirazione dalle atmosfere super glamour della Golden Age di Hollywood e anche dalla bellezza meccanica della rivoluzione industriale, in modo tale da poter creare un prodotto riproducibile all'infinito. DITA ha siglato una collaborazione con Thom Browne, ma come spesso raccontano i due creatori le ispirazioni vengono in modo molto naturale, come accadde per il modello da donna "Hurricane" con i bordi frastagliati per accentuare lo sguardo: Juniper e Solorio hanno preso spunto da un cliente che rideva nella lobby di un hotel alle Bahamas.

Numerosi i modelli proposti, da "Vesoul" a forma cat-eye, "Eclipse", "Freebird" che ricorda il glamour degli anni '70 ma soprattutto la serie di modelli "Mach", gli occhiali da sole da uomo e da donna dall'inconfondibile forma aviator rivisitati con tocchi moderni e contemporanei.

La serie "Mach", che comprende i modelli Mach-One, Mach-Two e Mach-Three dalla classica forma aviator sembra ispirata a Ernst Mach, uno dei filosofi della scienza più influenti del XIX secolo. Il suo più famoso contributo aveva a che fare con la velocità del suono e l'onda d'urto prodotte a velocità supersonica, ottenendo anche un'immagine delle onde prodotte quando un proiettile rompe la barriera del suono. I numeri di Mach definiscono il rapporto tra una velocità macroscopica e la velocità di propagazione delle onde longitudinali nel mezzo considerato come, ad esempio, un aereo. Mach 1 significa viaggiare a una velocità pari a quella del suono e Mach 2 al doppio della velocità del suono. Curioso no?

A gennaio 2014 DITA ha aperto il suo primo flagship store a New York nel cuore di SoHo insieme a quelli di Newport Beach, Los Angeles e Tokyo, inoltre nella boutique Onpedder di Singapore e Hong Kong è stata lanciata la customizzazione degli occhiali, in modo da poter scegliere le lenti da applicare ai modelli Hurricane, Condor e Heartbreaker.

Cosa aspetti ad indossarli?

Claudia Brizzi

SUGGESTED ARTICLES

Campagne pubblicitarie SS 2016: quando il focus è sull'abito

Campagne pubblicitarie SS 2016: quando il focus è sull'abito

Le advertising campaigns, per la prossima stagione calda, dei marchi più famosi che hanno scelto come protagonista semplicemente il prodotto.

Read more

Pharrell Williams: l'uomo che non dorme mai!

Pharrell Williams: l'uomo che non dorme mai!

Difficile definire con una parola sola Pharrell Williams, cantante, produttore musicale, designer e altro ancora, che ha saputo costruirsi non solo un'immagine, ma anche una reputazione.

Read more

James Goldstein e la sua triade di passioni

James Goldstein e la sua triade di passioni

Perché il miliardario James Goldstein non può essere considerato "solo" un uomo d'affari americano? Ecco come moda, basket e architettura gli hanno cambiato la vita.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.