• Fashion

Windbreaker Jacket: un capo contro l'imprevedibilità

Quando il sole e il caldo primaverile lasciano spazio alle perturbazioni stagionali non tutto è perduto. Tirare fuori l'ombrello non implica mettere via lo stile, grazie alle giacche a vento più fashion di stagione.

La stagione corrente, ossia la primavera, è famosa per la sua imprevedibilità. Un giorno siamo pronti a scoprirci le spalle per assorbire tutto il calore che il sole ci offre, quello dopo siamo obbligati a tirare fuori maglioni e ombrelli. La moda è bellezza, eleganza, fascino. L'estetica però non è l'unica prerogativa del capo che per questa stagione ci permette di unire apparenza e sostanza, ovvero la Windbreaker Jacket.
Meglio conosciuta come giacca a vento, è impermeabile e traspirante, apprezzata principalmente per la sua praticità e leggerezza, che permette di portarla ovunque, per fronteggiare in ogni momento gli sbalzi climatici. Spesso la giacca è in Nylon o in materiali traspirabili ed è caratterizzata da una zip sulla parte anteriore e da un cappuccio. Proprio per le sue caratteristiche la giacca è sempre stata la scelta di escursionisti e, più in generale, di sportivi.
Quest'anno è comparsa su numerose passerelle, fra cui quelle di White MountaineeringBottega Veneta e Coach 1941, e su altrettanti e-shop di noti luxury brand; la Windbreaker Jacket ha convinto anche i più scettici.
 
 
 
 
Flora e fauna
Quali texture se non quelle che rappresentano animali e piante per affrontare la stagione della rinascita della natura? Fra le texture che meglio rappresentano il mood troviamo quelle che ritraggono animali e piante, e per questa stagione la scelta è molto ampia. È noir la scelta di Marcelo Burlon, con una giacca a vento nera decorata con una stampa digitale di serpenti dalle sfumature marroni e blu intrecciati fra loro. Gucci invece opta per un richiamo bucolico per la sua giacca, che ha come tema centrale la fioritura primaverile. La vasta gamma di verdi presenti sulle piante si mescola al beige della giacca e dei ramoscelli.
 
 
 
Camo is the Way
Il camouflage si riconferma anche in questa stagione come una delle textures più apprezzate e su cui i designers giocano maggiormente, modificandola ed innovandola. Valentino rende la stampa militare quasi impercettibile colorando la sua giacca a vento di nero e diversificando le linee con varie tinte di grigio. Al contrario Moncler la sottolinea attraverso l'utilizzo del giallo e dei toni del crema, che illuminano e sottolineano la sua scelta.
 
 
 
Passione Etnica
I richiami etnici hanno sempre destato curiosità per la sinuosità delle forme e dei motivi ripetuti. Due brand per questa stagione si fanno portavoce di questi richiami, ovvero Etro e Givenchy. Il primo propone un modello sui toni del blu double face, in cotone e pelle di agnello, con un motivo morbido ed ondulato. Il secondo al contrario propone un motivo rettangolare ripetuto per tutta la superficie della giacca sui toni del verde.
 
 
 
Graphic Lover
Per gli appassionati di grafica la scelta più adatta è la giacca a vento proposta da Balenciaga, bianca e nera, caratterizzata da un motivo irregolare dal forte impatto visivo, che non farà passare inosservati coloro che la indosseranno.
 
 
Less is more
A volte la semplicità paga. Questa è la filosofia seguita da diverse griffe per la Primavera/Estate 2016, fra cui i due brand Kenzo e Moncler Gamme Bleu. Il primo propone una giacca a vento nera, dove gli unici punti di colore sono dati da riflessi di luce sia nella parte anteriore sia in quella posteriore. Moncler per la linea Gamme Bleu, invece, alterna i blu a sporadiche linee rosse e bianche verticali ed orizzontali, che richiamano il logo del marchio.
 
 
 
Giulia Porceddu

SUGGESTED ARTICLES

Estate sulle unghie

Estate sulle unghie

Tanto colore e fantasia in fatto di smalti per la primavera/estate 2015

Read more

Karen Elson tra moda, musica e filantropia

Karen Elson tra moda, musica e filantropia

Karen Elson è top model, cantante e ambasciatrice di Save The Children. Ha calcato le passerelle più importanti di Milano, Parigi, Londra e New York. Testimonial di alcune tra le più memorabili campagne pubblicitarie di sempre, come quella del profumo di Jean Paul Gaultier "Classique", e molto altro.

Read more

Le ruches: gli intramontabili dettagli che ritornano

Le ruches: gli intramontabili dettagli che ritornano

Nella moda come nella storia, tutto si ripete e tutto viene riattualizzato nel presente. Passando dalla moda francese dell'800 fino agli anni '50 con Dior, per arrivare ai nostri giorni dove le ruches sono protagoniste delle prossime stagioni.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.