• People

Roberto Baciocchi, l'archistar delle boutique di lusso

Oggi vi presentiamo l'architetto Roberto Baciocchi, l'uomo che ha rivoluzionato il retail del lusso del Gruppo Prada e non solo, ma soprattutto uno tra i professionisti del settore che hanno reso tangibile l'idea di shopping experience.

Roberto Baciocchi è uno degli "archistar" per definizione, diventato famoso nel mondo oltre che per il suo grande estro creativo, per aver firmato sin dagli anni Settanta le location architettoniche delle boutique del lusso di Prada e Miu Miu. Lungimirante è stata la sua intuizione di aver captato per primo il cambiamento che già all'epoca stava avanzando nel mondo della moda, o meglio, nelle aspettative della shopping experience dei clienti dei grandi marchi del lusso che, insieme ai prodotti di qualità, cominciavano a guardarsi attorno alla ricerca di luoghi che rispecchiassero l'anima dei prodotti stessi e la filosofia dei brand anche negli ambienti.

"Complice" del suo successo è stato l'incontro con la signora della moda, Miuccia Prada, e suo marito nonché socio, collaboratore, confidente e consigliere in merito ad arte, stile e investimenti, Patrizio Bertelli. Dal quel momento l'architetto, insieme ai due, avvierà la rivoluzione architettonica delle griffe appartenenti al Gruppo Prada, cominciando dapprima con i monomarca Prada e Miu Miu, inserendo quelle caratteristiche minimal chic e materiali pregiati che appunto rispecchiavano in pieno i prodotti, il loro DNA, curando ogni minimo dettaglio, dall'arredamento all'illuminazione passando per le vetrine, garantendo sempre e comunque il doveroso rispetto dell'ambiente circostante in cui si trovava ad operare.

Collaborazione consolidatasi nei decenni successivi tanto da essere sfruttata per tutto il retail del Gruppo, aggiungendo quindi il restyling e la progettazione degli shop di Church's e Car Shoe in ogni angolo del mondo da Milano a Hong Kong, da Johannesburg a Honolulu passando ovviamente per Londra, Verona, Courmayeur e Ginevra. Come in un romanzo di Jules Verne, si aggiungono tappe e nuove avventure. Arrivano così le collaborazioni con La Perla, Kiton, Billionaire e numerosi multibrand dal calibro di Gente a Roma o G&B a Brescia e Courmayeur.

Una passione che non si esaurisce mai e arriva a toccare anche l'architettura industriale e residenziale compresi gli hotel, di lusso ovviamente, come per esempio L'Orologio a Venezia ma anche la pasticceria Marchesi a Milano. Lo studio, che ha come base operativa Arezzo, conta altri quattro soci: Gianni Serafini, Massimiliano Naldi, Monica Guarda, Andrea Torelli, e una rete di sessanta professionisti tra tecnici e designer.

Descrivere tutte le location sarebbe impossibile, ma possiamo sicuramente raccontarvi quella che è una sensazionale opera d'arte: si tratta del quinto negozio Prada aperto a Shanghai nel complesso del Mall Avenue, realizzato nel 2014. La curvilinea sinuosità si estende su di uno spazio di ben mille metri quadri costituito da lamine in metallo e cristallo da dove figurano gli scorci dell'interno dello store bilivello.

L'interno è un lussuoso paese dei balocchi: il pavimento è una scacchiera di marmo Marquina bianco e nero, che si ripete anche sulle pareti dove spuntano degli spazi incavati per l'esposizione degli accessori ai quali si affiancano rivestimenti in tela verde. Aggiungono ancora più carattere i divani "CloverLeaf", in velluto verde, riprodotti esclusivamente per la boutique da Verner Panton. L'atmosfera si fa ancora più "preziosa" con l’aggiunta di eleganti elementi extralusso come i divani in pelle di struzzo, tappeti in cavallino, superfici specchiate e tavolini in cristallo saffiano. Tutto l'ambiente racchiude una scenografia ad hoc, che rispecchia perfettamente il prodotto, moderno, discreto ed eccentrico allo stesso tempo.

Alessandro Iacolucci

SUGGESTED ARTICLES

Tom Ford: il poliedrico stilista-divo

Tom Ford: il poliedrico stilista-divo

Fusione tra minimalismo e seduzione, essenzialità e glamour. Questi i segreti che caratterizzano un personaggio unico nel suo genere, re indiscusso di stile.

Read more

Luca Cantarelli: il mondo è colorato e fantasioso

Luca Cantarelli: il mondo è colorato e fantasioso

Originario della Sardegna, dove si laurea in giurisprudenza, l'illustratore e fabric designer Luca Cantarelli studia Fashion Design a Cagliari.

Read more

London Fashion Week: creatività e innovazione al potere

London Fashion Week: creatività e innovazione al potere

Archiviate le passerelle di New York il testimone passa a Londra, pronta a valorizzare un calendario sempre più interessante per le collezioni Fall/Winter 2016/2017.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.